Archive

Posts Tagged ‘Festival di Sanremo’

Festival di Sanremo 2013, bilancio finale sugli outfits

February 18, 2013 Leave a comment

Sanremo2013

C’era una volta una ragazza di 35 anni che sognava di avere una cabina armadio do 50 metri quadrati piena di vestiti, borse, scarpe e accessori vari. Nell’attesa era costretta a vivere cercando disperatamente di sistemare maglioncini, jeans, scarpe e vestitini in spazi angusti e provvisori. Poi un giorno arriva una farina con le fattezze di Anna Wintour e le dice:”Valeria, la cabina armadio non ce la faccio nemmeno io a crearla, però per soddisfare le tue voglie fashion ti permetto di ergerti a professoressa della moda e dare i voti ai vestiti di Sanremo”. Va bè, poteva andare peggio. Poteva spedirmi su un red carpet con le Superga. Questa era la premesse per giustificare il mio ruolo di oggi. Farò le mie personali fashion pagelle del Festival di Sanremo. Pronti? Ok, partiamo 10 a Marco Mengoni. Era nel mood “figo”. Poteva anche vestirsi di “verde coniglio dalle mille facce buffe.” 9 a Simona Molinari. Perfetta cognizione spazio-temporale. Si è vestita come se dovesse andare la sera sul palco dell’Ariston. Colori e brillantini. Saputo che volevo rubarle tutti i vestiti probabilmente è un po’ scesa di livello con l’ultimo mini dress a squame di pesce. Ma non ci sono cascata. 8 ad Annalisa Scarrone. Ha rischiato con l’effetto tappezzeria, ma è stata fortunata preferisco i vestiti alle tende barocche e romantiche 7 a agli Elii che l’hanno buttata in caciara. Magari lo avessero fatto pre gli Almamegretta. 6 a Malika Ayane. Il nero è vincente. E nella frase c’è un messaggio subliminale per i suoi capelli 5 a Chiara che, dimostrando grande maturità, ha partecipato a XFactor e non a School of Glam. 4 a Luciana Littizzetto solo a tratti, molto ma molto alterni, ha capito che sugli scaffali del palco c’erano gli orchestrali e non i prodotti a marchio Coop. E si è vestita di conseguenza. 3 a Bianca Balti. Pensate a quanto erano belli i vestiti che Dolce & Gabbana hanno disegnato per lei. Hanno fatto media con il -10 che avrebbe preso il suo apporto “nudo” alla serata finale del Festival. Manca qualcuno?Bar Rephaeli? In realtà no. Io il caffè in centro lo preferisco al Sant’Eustachio. Ecco, è finita a caffè e dolcificante. La Wintour si è ripresa i poteri. Torno al mio armadio a cercare di evitare che i cardigan facciano soffocare le camicie. ( a cura di Valeria Carola)

Fonte: VM-Mag

Categories: Star Style Tags:

Festival di Sanremo, look ‘esclusivo’ per la seconda serata

February 14, 2013 Leave a comment

63th San Remo Song Festival 2013(ph. Daniele Venturelli)

Il look è informale e comodo. Quindi, pantaloni, per “sbracarsi” sul divano e godersi la serata. Si, sono davvero molto contenta di aver indossato i miei jeans scuri leggermente strappati sulla gamba e la maglia nera morbida.
Ah, scusate. Non dovevo parlare di me, è che il mio egocentrismo ogni tanto parte per le passerelle di Bryant Park, anche se, adesso che inizierò a parlare del look di Carla Bruni, mi pregherete di dettagliarvi le mie maglie nere, una per una.
Eh si, il tailleur che la Bruni ha indossato sul palco dell’Ariston era… aspettate che sto facendo ambarapacicicoco per decidere se scrivere prima triste, antico o sciatto.
Sorvoliamo sul colore e soffermiamoci sulla “cosa” nera che indossava sotto. Beh, lo scollo a barca lo avrebbe dovuto lasciare andare sul mezzo evocato da Orietta Berti. Scommetto le mie Manolo Blahnik che era pure fatta a body.
La presenza sul palco di Carla è stata immortalata da una serie di inquadrature che si sono meritate la dicitura “esclusivo”. Non succederà più che uno stivaletto a punta quadrata riceva così tanti primi piani. In generale, non succederà più che uno stivaletto a punta quadrata, con tanto di tacchi larghi, calchi il palco del Festival.
Altra protagonista donna è stata Bar Refaeli, che il fisico batte il viso per due gambe lunghe a un naso così così.
E’ una modella e gli abiti per lei li ha disegnati Roberto Cavalli. Quindi, di che parliamo? Mica siamo qui a discutere se era più bella Barbie Principessa delle Stelle o Barbie Tropical.
Luciana Littizzetto ha sfoggiato un look meno sbrilucciccante rispetto alla prima serata. E visto che il primo vestito bianco aveva un colletto di brillantini che il buco dell’ozono ha contorni più precisi, ci sentiamo di dire un sollevato “meglio così.  Comunque, sorvolando sul vestito verde che più che minimal era miseral, passiamo direttamente all’ultimo abito, un lungo vestito nero con cintura specchiata e velo nero sul decolletè. E si. Quelle che si vedevano erano tette. Che insomma, una può essere simpatica e intelligente anche se si veste bene. Vedi me, tanto per fare un esempio.
Malika Ayane, e giuro che la “e” non l’ho pronunciata, avrebbe potuto anche mettersi gli stivaletti con la punta quadrata di Carla Bruni senza niente sopra che le mia considerazioni, che oltretutto racchiudono tutta la mia immensa saggezza, sarebbero state sempre le stesse. Quando si sceglie un parrucchiere, bisogna accertarsi che non sia daltonico e quando si decide di volere un tatuaggio bisogna essere assolutamente sobrie ed evitare anche le castagnole, che, con quel goccetto di rum, una violetta diventa una quercia senza nemmeno bisogno di innaffiarla.
Annalisa che è amica della De Filippi, ma nemica dei colori scuri si presenta sul palco in avorio. Tacchi altissimi, shorts e maglia morbida con collo alto arricciato. Certo lo short era di quella “cortezza” che io per poterli indossare dovrei smettere di mangiare cibi solidi da qui a un paio d’anni, ma per fortuna il pantaloncino chiaro con la stoffa damascata misto pizzo non è nella mia wish list.
Irene Ghiotto è stata l’unica donna in gara tra i giovani ieri. Giovani, appunto. La ragazza avrà tempo per capire che c’è una proporzione da rispettare tra lunghezza del vestito che si indossa e gli stivali, e quasi mai quelli appena sotto la caviglia la rispettano, che un vestitino a fiori è rischioso, che se ha un colore smorto è rischiosissimo e che la manica corta e lo scollo largo gridano “esco a fare la spesa” da ogni millimetro di stoffa. Ma è giovane, avrà tempo per capirlo. (A Cura di Valeria Carola)

Fonte: VM-Mag

Categories: Star Style Tags:

Festival di Sanremo 2013, spending review taglia lo stylist

February 13, 2013 Leave a comment

sanremo-2013-festival-sanremo-luciana-littizzetto-_650x447

Guardare Sanremo e non commentare i vestiti e’ come andare a un matrimonio e poi tornare a casa e non spettegolare sulla cugina della sposa che ha invertito i ruoli. Lei si e’ vestita da bomboniera piena di tulle e i confetti, invece, li hanno avvolti in un raso chic e sensuale. Comunque, eccomi qua nella suprema operazione di taglia e cuci, l’arte del pettegolezzo applicata a Sanremo. Certo non riusciro’ a raggiungere i livelli dei brillantini applicati ai vestiti di Luciana Littizzetto, ma faro’ del mio meglio. Ecco, la Littizzetto. Con un vestito ci aveva preso. Il primo. Quello lungo con cui e’ scesa dalla carrozza. Quello che poi incautamente ha fatto diventare corto, tendente al palloncino. Allora i palloncini devono stare alle feste delle creature non addosso alla gente. E pure i mezzi palloncini. Insomma, premettendo che per migliorare la mia situazione fianchi devo pensare alla motosega, che delle mie ginocchia salvo solo menisco e rotula e che ho il lato B non pervenuto, per onesta’ di …pettegola, devo scriverlo: la Littizzetto ha un fisico infelice. E se a questo aggiungi l’eccessiva tendenza a sdrammatizzare gli abiti che indossa, trattandoli a meta’ tra costumi del can can e parannanze, agli stilisti che la vestono gli dice bene. Non potranno essere colpevoli piu’ di tanto.

Fonte: VM-Mag

Categories: Gossip Tags:

Noemi, calzature Luciano Barachini al Festival di Sanremo

February 20, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Con questo post chiudo ufficialmente gli approfondimenti sul Festival di Sanremo, non avrei mai pensato di dirlo ma un po’ mi dispiace, commentarlo minuto per minuto tramite Twitter insieme a voi è stato divertentissimo!
Per chiudere in bellezza ho scelto di mostrarvi i sandali di una delle vincitrici morali della 62esima edizione della kermesse canora, Noemi: non ha convinto per i suoi coloratissimi outfit firmati Enrico Coveri, ma la sua voce ha conquistato tutti, anche grazie alla canzone scritta da Fabrizio Moro, “Sono solo parole”. Per l’ultima sera la cantante romana ha indossato un abito lungo blu elettrico, abbinato ad un paio di sandali gioiello Barachini in raso rosso.
Tacco alto ma comodo, plateau sottile e fiocchetti sui cui svolazzano delle delicate farfalle luccicanti, cosa chiedere di più? Questo modello è lo stesso che ha vestito i piedi delle aspiranti Miss Italia lo scorso settembre, verrà proposto anche nella prossima collezione primavera estate 2012 in diversi varianti cromatiche, tra cui lilla e fuxia, non vedo l’ora di vederli.

Fonte: Shoeplay

Giorgio Armani, testimonial cantanti in occasione della 62esima edizione del Festival di Sanremo

February 16, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

GIORGIO ARMANI VESTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2012
In occasione della 62esima edizione del Festival di Sanremo, che si terrà da domani, martedì 14 al 18 febbraio, sono molti i cantanti e gli ospiti che hanno scelto di indossare abiti di Giorgio Armani.
Adriano Celentano indosserà abiti della collezione Giorgio Armani. Gli abiti realizzati in materiali leggeri nei colori neutri, hanno una silhouette fluida con giacche decostruite.
Federica Pellegrini indosserà un abito Emporio Armani color gesso, con bustino, tagli laterali in vita e gonna lunga, ricamato con paillettes.
Il cantautore Pierdavide Carone indosserà abiti della collezione Emporio Armani realizzati in materiali morbidi e svuotati, come il jersey e la seta, per un look disinvolto.
Lucio Dalla ha scelto di indossare un abito scuro della collezione Giorgio Armani.
Alessandro Siani indosserà un abito della collezione Giorgio Armani.

Belen Rodriguez, sandali LeSilla al Festival di Sanremo

February 16, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Lo ammetto, ancora non ho seguito nemmeno un minuto di Festival, ma questa mattina è stato impossibile ignorare i vari commenti ironici apparsi nei social network dedicati a Belen Rodriguez, al suo tatuaggio e alla sua biancheria intima, fatta della stessa materia con cui sono fatti i sogni.
Non ho intenzione di commentare questa elegante strategia volta a tirar su le sorti del Festival e a convincere gli italiani a pagare il canone Rai, anche perché tra farfalle, spacchi e gossip io ho preferito catalizzare la mia attenzione in basso, sui piedi di Belen: sono una donna, che vi aspettavate?
Per le sue uscite sul palco Belen ha scelto abiti da sera firmati Fausto Puglisi, abbinati ad un paio di sandali altissimi con listini sottili in pelle rosa cipria e maxi platform laminato: si tratta di uno splendido modello della collezione SS 2012 LeSilla, brand che già in altre occasioni ha vestito i piedi della showgirl argentina.
Un sandalo fantastico, mi piace molto la versione poudre calzata da Belen per questo Festival così chiacchierato e controverso, molto simile a questa versione del 2011.

Fonte: Shoeplay

Festival di Sanremo 2012, pagelle agli abiti

February 15, 2012 Leave a comment

Premettendo che, nonostante il botto degli ascolti della prima puntata del Festival di Sanremo, a me le ultime edizioni piacciono sempre meno, vorrei comunque commentare con voi le mises delle signore che ieri sera sono salite sul palco dell’Ariston e che mi hanno colpito maggiormente.
La più splendente, bellissima e solare, oltre che statuaria, rimane Belen Rodriguez. Sarà criticata, sarà stata oggetto di mille pettegolezzi, ma la sua bellezza è veramente al di sopra di ogni critica possibile. E soprattutto è molto elegante. Ieri sera indossava un abito di Alberta Ferretti che avrebbe dovuto indossare la “vera” valletta del Festival Ivana Mrazova. Fortunatamente quest’ultima non dovrà indossarlo e quindi non dovrà subire confronti. Vincerebbe Belen. Punto.
La Canalis, invece, ha indossato un abito scoperto sul davanti che metteva in evidenza le gambe troppo magre. La soubretta è dimagrita moltissimo da quando vive negli States e a tratti ha persino il volto scavato. E se lo si vede in tv, figuriamoci dal vivo. Datele un hamburger con patatine.
Bruttissimo il completo verde di colei che viene già annunciata come vincitrice solo per appartenere alla scuderia di Maria De Filippi. Emma Marrone, che è giovane e carina, avrebbe dovuto prendersi uno stylist che punti sì sullo stile post punk, ma più stylish.
Nina Zilli ha indossato un abito di Vivienne Westwood. Indubbiamente il look è cambiato rispetto a quello a cui eravamo abituati, ma non mi ha convinto particolarmente. Può fare di più e meglio.
Stranamente sobrio il look di Loredana Berté che forse è diventata una signora. Preferivo i vestititini improbabili confezionati con le sue manine, stile che Fine ha fatto Baby Jane, ma più sconvolgenti e rock. Rocker addomesticata?
In Frankie Morello, invece, Dolcenera, forse non originalissima, ma tutto sommato il look era azzeccato per quello che è il suo stile attuale. Non mi è dispiaciuta. Ma a me piace molto anche lei e il suo modo di osare.
Per Irene Fornaciari, ogni volta che la vedo, penso solo a un aggettivo: sciatta. Urge uno stylist o un esorcista glam.
Infine Noemi. Mi è piaciuto il suo colore di capelli rosso con il rosa shocking del suo completo. Non era, ovviamente, abbinato, ma lo ha indossato con nonchalance.

Fonte: Vivianamusumeciblog’s

Categories: Star Style Tags:

Giorgio Armani, testimonial in occasione della 62esima edizione del Festival di Sanremo

February 13, 2012 Leave a comment

GIORGIO ARMANI VESTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2012
In occasione della 62esima edizione del Festival di Sanremo, che si terrà da domani, martedì 14 al 18 febbraio, sono molti i cantanti e gli ospiti che hanno scelto di indossare abiti di Giorgio Armani.
Adriano Celentano indosserà abiti della collezione Giorgio Armani. Gli abiti realizzati in materiali leggeri nei colori neutri, hanno una silhouette fluida con giacche decostruite.
Federica Pellegrini indosserà un abito Emporio Armani color gesso, con bustino, tagli laterali in vita e gonna lunga, ricamato con paillettes.
Il cantautore Pierdavide Carone indosserà abiti della collezione Emporio Armani realizzati in materiali morbidi e svuotati, come il jersey e la seta, per un look disinvolto.
Lucio Dalla ha scelto di indossare un abito scuro della collezione Giorgio Armani.
Alessandro Siani indosserà un abito della collezione Giorgio Armani.

Federica Pellegrini, ospite al Festival di Sanremo 2012

January 23, 2012 Leave a comment

Federica Pellegrini sarà ospite al Festival di Sanremo 2012 nella seconda serata . E’ arrivata ieri sera la notizia ufficiale che la nuotatrice azzurra calcherà il palco dell’Ariston. Dopo le polemiche per il Sanremo Social, per le canzoni non-inedite e per l’esclusione dal cast di Tamara Ecclestone, finalmente una notizia che mette d’accordo tutti. Federica, super campionessa azzurra e orgoglio nazionale, farà la sua apparizione, seppur fugace, nella città dei fiori.
La Pellegrini, due volte oro ai mondiali di Shangai dello scorso luglio, ha accettato di fare l’ospite al Festival solo dopo qualche tempo fa c’era stato  un invito per  eventuale conduzione ma, aveva rifiutato di co-condurlo al fianco al direttore artistico Gianni Morandi per i suoi impegni. La veneziana, che da sempre è al centro dei gossip estivi per la separazione da Luca Marin e la storia d’amore con il compagno Filippo Magnini. Ora impegnata nella preparazione per le  prossime Olimpiadi di Londra e quindi niente distrazioni.