Archive

Archive for the ‘Editorial Celeb’ Category

Jessica Chastain, sindrome della staccionata bianca

March 9, 2018 Leave a comment

Jessica Chastain

Pensate a un sistema che abbia come scopo quello di catalogare le ustioni causate dal fascino femminile: ecco, la protagonista di ‘Molly’s Game’ è fuori scala.

Le ustioni possono essere di varia entità secondo l’intensità della temperatura, la durata del contatto e lo stato fisico della sostanza ustionante: solida, liquida, gassosa, Jessica Chastain.

Posto, infatti, un sistema di riferimento che abbia come scopo quello di catalogare le ustioni causate da una sovraesposizione al fascino femminile, quello esercitato dalle donne dai capelli rossi merita una menzione particolare. Esistono diverse unità di misura che regolano l’intensità di questo tipo di scottature, e in relazione alla gravità vengono distinte in tre gruppi:

ustioni Amy Adams, provocano dolore bruciante ma sopportabile, talora si resta avviluppati in una spirale di suggestioni: grossi orecchini dorati, pellicce, piccoli seni nervosi acquattati sotto camicie dis eta, tailleur neri, pellicce. Guariscono spontaneamente e rapidamente senza lasciare cicatrici;

ustioni Julianne Moore, interessano lo strato superficiale della retina con un parziale coinvolgimento del cuore, stordimento da efelidi, guarigione lenta;

ustioni Christina Hendricks, distruzione delle terminazioni nervose, incontenibile impulso alla fornicazione in ambiente lavorativo. Gemiti tra gli schedari, scrivani e come alcove, moquette, carte da parati, palpiti fatti a bistecche, spinte pelviche, vigore, manette. La guarigione richiede tempi lunghi e lascia cicatrici permanenti.

Come si colloca Jessica Chastain, esile filo di rame di Sacramento (California), in questo campionario di ustioni? Per cogliere a pieno la peculiarità della sua bellezza dobbiamo parlare della sindrome della staccionata bianca, una sindrome rarissima che affligge alcune donne dai capelli rossi e che fa riferimento al fascino irrequieto che celano dietro all’aspetto docile, vago, remissivo. La sindrome prende il nome dalla torbida sequenza iniziale del capolavoro di David Linch, Blue Velvet: la placida e rassicurante vita di quartiere della provincia americana, con le aiuole curate, le rose rosse che si stagliano sulla staccionata bianca, il cielo terso, l’orecchio mozzato nell’erba appena tagliata. È la follia sotto al coperchio, il preludio alla carneficina, la brezza prima dell’uragano.

Se Jessica Chastain è oggi una delle attrici più richieste di Hollywood, se Vogue España la definisce La mujer que el cine necesita, è perché tutte le storie hanno bisogno della staccionata bianca, ovvero di qualcuno dall’aspetto innocuo e rassicurante che possa, come fa un corriere della droga con gli ovuli di cocaina in pancia, portare oltre confine grossi quantitativi di erotismo, passione, sensualità sfrenata. Finita l’era delle maggiorate e delle protesi, la seduzione serpeggia nei dettagli, necessita di doppia lettura, adotta gli stilemi delle serie tv e viene somministrata a piccole dosi, in gustosissime monoporzioni. Le scapole di Keira Knightley, il neo di Eva Mendez, il prolabio di Rosario Dawson. “La carica del caffè, l’energia del cioccolato!”

Jessica è portatrice sana di tanti raffinatissimi dettagli che la rendono candida, letale e tagliente come un foglio di carta. Il verde ottanio degli occhi che si staglia su una pelle del colore della neve e di tutte le tonalità dell’alba, zigomi come dune desertiche, bocca grande per dare asilo politico a denti dritti e bianchissimi, labbra in perenne fioritura, naso dritto dalla deliziosa e improvvisa punta. E poi i capelli, un agrumeto da pettinare.

Nel duemiladieci Al Pacino porta sullo schermo Wilde Salomé, una storia di lussuria, avidità, vendetta, follia, perversione, desiderio. Nel ruolo di Salomé, Jessica è sensazionale. La scena della danza della Principessa (e qui arriviamo al punto, all’ustione grave) è la radiografia di un tumulto, una sommossa ormonale, l’anticamera di uno strano formicolio al braccio. Immersa in una luce purpurea, Jessica danza, si dimena, si contorce fino a perdere il drappo rosso che l’avvolge e resta a petto nudo davanti alle pupille sgranate di Erode. Costole in evidenza, seni pieni e scorbutici, capezzoli issati come bandiere della rivoluzione. Sbigottimento, secchezza delle fauci. Chi l’avrebbe mai detto? La ragazza è diventata donna, all’improvviso, davanti ai nostri occhi.

Jessica Chastain è la cristallizzazione di una pubescenza senza fine, sempre sul punto di sbocciare, sempre sul punto di svanire.

Non è un caso che registi particolarmente affezionati al tempo (Terrence Malick e Christopher Nolan) abbiano scelto Lei per dilatarlo, comprimerlo, evocarne lo spirito. La mamma di Tree of Life è la mamma come resta per sempre nella nostra memoria: giovane, medicamentosa, emolliente, eterea. Murph di Interstellar, prima bambina, poi adulta, occhi grandi e languore quadrimensionale.

Verranno altri film, altri ruoli, Jessica mozzerà altri fiati, e continuerà ad ardere, senza bruciarsi mai, perché è questo il destino di una fiamma. La staccionata che divide Paradiso e Inferno è sempre bianca.

Dio ha appeso un cartello. Il cartello dice: Non toccare, la vertigine è ancora fresca.

Fonte: Rolling Stone

Advertisements

Kate Middleton, tendenza occhiali e provocazione dinastica per il 2018

March 1, 2018 Leave a comment

The Duke And Duchess of Cambridge Visit Sunderland

Com’è che, esattamente, si abbina un cappotto verde doppiopetto blu petrolio. Com’è che, esattamente, si abbinano un paio di baby-pendenti silver (e soprattutto diamond…). Com’è che, esattamente, si abbina un taglio capelli medio accoccolato in una coda stretta alla nuca? Se hai appena condiviso la stanza e l’aria con le donne più potenti del fashion e social biz, lo sai, ovvio. Se sei sua altezza Kate Middleton, la normale tra i reali, allora puoi permetterti di riciclare giacche a gogo mentre tieni vernissage couture. Tra una Anna Wintour da un lato e una Stella McCartney dall’altro, lo stile di Kate Middleton è stato sviscerato al millimetro mentre lei, la normale tra i reali, discuteva di ecosostenibilità…e di occhiali tendenza 2018. Sì, gli occhiali di Kate Middleton, quelli che ha endorsato in visita ad un cantiere nella città di Sunderland, sono un (immaginifico) consiglio che “le colosse” della moda total brit finite in America le hanno passato.

A 2 mesi dal parto Kate Middleton incinta vola verso nuovi lidi (freddissimi) senza collant, gioca a hockey in Svezia e poi si tuffa su high heels da brivido (della caviglia slogata). In elmetto total white, gilet catarifrangente e occhiale mascherina (alla Bono Vox, diciamolo) segue i lavori di costruzione di un ponte nel Nord-Est dell’Inghilterra. Come se fosse l’it-sunglasses della primavera estate 2018, come se fosse l’accessorio à la main da abbinare senza se e senza ma al cappotto premaman (riciclato, ancora?), come se fosse il piece of advice dettatole dalla combo McCartney-Wintour. Gli occhiali di Kate Middleton a farfalla (contro quelli a gatto delle celeb-millennial), gli occhiali di Kate Middleton trasparentissimi (contro quelli colour block della moda da primo caldo), sono la sottintesa mossa di marketing politico della prima-donna inglese. Di colei che sente profumo di bruciato alle sue spalle aka il profumo di Meghan Markle, di colei che ha già fatto (troppi) strafalcioni couture di fronte a sua Maestà. Gli occhiali di Kate Middleton sono, forse l’ultima, mossa della Duchessa di Cambridge per ingraziarsi i suoi futuri sudditi ops mescolarsi, ancora una volta, tra gli eroi della working class.

Fonte: MarieClaire

Categories: Editorial Celeb Tags:

Merry Christmas & Happy New Year 2017

December 23, 2016 Leave a comment

happy-holidays-2016-fontanglican-text

Merry Christmas & Happy New Year 2017

Categories: Editorial Celeb Tags:

Franca Sozzani, in memory of…

December 23, 2016 Leave a comment

franca-sozzani

Dear Franca,
I had the pleasure to meet you many years ago when I attended the Prada showrooms.
I remember well when you came towards the first time, on that occasion, while I drew sketches for Massimo Degli Effetti… you were intrigued by that unusual boy who used strange markers … made from Japan … I was at the beginning of my path.
I have a fond memory of you.
Always I’ll preserve your look in my heart… your words… and how you saw a glimmer of talent in my work.
I will always remember you…. having the same love for fashion at bottom to the heart.
——————
Cara Franca,
ho avuto il piacere di conoscerti molti anni fa quando frequentavo gli showroom di Prada.
Ricordo quando ti avvicinasti la prima volta, in quell’occasione, mentre disegnavo bozzetti per Massimo Degli Effetti… tu fosti incuriosita da quell’insolito ragazzo che usava strani pennarelli … di provenienza giapponese … ero all’inizio del mio percorso.
Ho un caro ricordo di te.
Preserverò sempre nel cuore il tuo sguardo… e di come vedesti un barlume di talento nel mio lavoro.
Ironica, intelligente, elegante… io ti ricorderò sempre… in fondo al cuore il medesimo amore per la moda.
R.I.P.

Categories: Editorial Celeb

Chiara Ferragni, pleased to collaborate with Ladurée Paris

September 23, 2016 Leave a comment

“Ladurée really was love at first sight! From the very first time, I fell in love with their macarons. I couldn’t be more proud when the idea of a special macaron and box came about to celebrate the re-launch of TheBlondeSalad.com. What could be a better recipe than mixing fashion and food?”
– CHIARA FERRAGNI 

CHIARA FERRAGNI creates a special macaron box decorated with her signature wink.

Christophe Guillarmé, 69th Cannes Film Festival featuring celebs

June 2, 2016 Leave a comment

Guillarme_69e_Festival_de_Cannes_tapis_rouge

During the 69th Cannes Film Festival designer Christophe Guillarmé had the pleasure to style among the glamorous celebs for the red carpet Paris HiltonLady Victoria HerveyChristina PitanguyHofit GolanCamilla KerslakeFagun ThakrarAïda TouihriSarah BarzykHéloïse MartinLaurence RoustandjeeÉléonore BoccaraCandice Pascal 
All have worn his gowns and dresses accessorized with Carmen Steffens shoes and clutches, Neuhaus High Jewelry and Elsa Lee Paris Jewelry, hair by Eros Giuliani and make up by Make Up For Ever.

Happy Easter – Buona Pasqua – Joyeuses Pâques

April 5, 2015 Leave a comment

pasqua13

Happy Easter – Buona Pasqua – Joyeuses Pâques

Categories: Editorial Celeb