Home > Gossip > Festival di Sanremo 2013, spending review taglia lo stylist

Festival di Sanremo 2013, spending review taglia lo stylist

sanremo-2013-festival-sanremo-luciana-littizzetto-_650x447

Guardare Sanremo e non commentare i vestiti e’ come andare a un matrimonio e poi tornare a casa e non spettegolare sulla cugina della sposa che ha invertito i ruoli. Lei si e’ vestita da bomboniera piena di tulle e i confetti, invece, li hanno avvolti in un raso chic e sensuale. Comunque, eccomi qua nella suprema operazione di taglia e cuci, l’arte del pettegolezzo applicata a Sanremo. Certo non riusciro’ a raggiungere i livelli dei brillantini applicati ai vestiti di Luciana Littizzetto, ma faro’ del mio meglio. Ecco, la Littizzetto. Con un vestito ci aveva preso. Il primo. Quello lungo con cui e’ scesa dalla carrozza. Quello che poi incautamente ha fatto diventare corto, tendente al palloncino. Allora i palloncini devono stare alle feste delle creature non addosso alla gente. E pure i mezzi palloncini. Insomma, premettendo che per migliorare la mia situazione fianchi devo pensare alla motosega, che delle mie ginocchia salvo solo menisco e rotula e che ho il lato B non pervenuto, per onesta’ di …pettegola, devo scriverlo: la Littizzetto ha un fisico infelice. E se a questo aggiungi l’eccessiva tendenza a sdrammatizzare gli abiti che indossa, trattandoli a meta’ tra costumi del can can e parannanze, agli stilisti che la vestono gli dice bene. Non potranno essere colpevoli piu’ di tanto.

Fonte: VM-Mag

Categories: Gossip Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: