Home > Interviste Esclusive > Intervista di Viviana Musumeci a Ivan Pericolini

Intervista di Viviana Musumeci a Ivan Pericolini

Veitha è il nome di una delle principali divinità etrusche. Per questo motivo, per sottolineare una forte appartenenza territoriale, Ivan Pericolini ha deciso di utilizzare questo nome per dare vita al marchio di abbigliamento di lusso made in Umbria di cui è amministratore delegato. Ma la tradizione va di pari passo con la tecnologia, e grazie alla collaborazione con il partner Evofashion, società che gestisce lo shop on-line, il marchio è già online e questo è uno dei suoi atout, ma non il solo.

Viviana Musumeci ha intervistato Ivan Pericolini.

V.M.: Come è nato il progetto Veitha?

I.P.: Il nostro brand nasce nel cuore dell’Umbria come progetto caratterizzato dalla voglia di coniugare una lunga tradizione di manifattura del cashmere e di fibre nobilissime per la produzione di capi abbigliamento per i quali si possa parlare di eccellenza assoluta. Tutto è partito da una mia idea, poiché ho maturato un’esperienza ventennale nel campo del retail della moda. Alla fine di questa lunga attività, si è fatta strada la voglia di dar vita a qualcosa di nuovo che mettesse insieme elementi provenienti dal passato (questa lunga esperienza e conoscenza del settore della moda di alta gamma) con la forte capacità manifatturiera locale e una grossa apertura al mondo del web. Dopo aver coinvolto nell’iniziativa un mio amico di lunga data proveniente da una famiglia che da trenta anni lavora in ambito manifatturiero con il cashmere, il passo da questa idea all’approccio glocale dichiarato fin dall’inizio (veitha.com è glocal italian luxury) come valore fondante dell’intero progetto è stato piuttosto breve.

V.M.: Perché la scelta di vendere esclusivamente online?

I.P.: Il credo fondamentale è l’agire in modo glocale. A differenza di altri luxury brand, Veitha intende utilizzare il web come unico ed esclusivo canale di vendita perché in questo modo si riesce a portare direttamente al cliente l’eccellenza di cui Veitha vuole essere testimone. Il passaggio dal produttore al consumatore è immediato perché reso possibile dal web. L’intera filiera produttiva viene ridimensionata, determinando un significativo abbassamento dei prezzi di vendita. La rete di distribuzione, che comporta generalmente grossi investimenti, viene sostituita da un sito E-commerce ben strutturato e in questo modo il cliente paga essenzialmente la qualità che gli viene offerta. La vendita esclusivamente on-line risponde a questa ferma volontà di offrire un prodotto di altissima qualità ed estremamente ricercato nell’eccellenza della manifattura e delle materie prime facendo in modo che il prezzo non risenta di altri fattori tipicamente presenti nella distribuzione tradizionale. Il cliente va su http://www.veitha.com, sceglie il prodotto e lo riceve rapidamente a casa. Nessuna sovrastruttura, il massimo della semplicità.

V.M.: Quali sono le previsioni di crescita per quest’anno e per il prossimo?

I.P.: Per quanto riguarda numeri e previsioni del giro d’affari generato dal sito, è doveroso rimanere con i piedi per terra. Il progetto è partito da poco, ma i primi dati sono estremamente incoraggianti. La previsione di fatturato per i prossimi mesi si basa sulla convinzione di raggiungere una adeguata stabilità di vendita dopo i primi 6 mesi. Successivamente la previsione è di attestarsi su un fatturato medio pari a 45.000-50.000 euro mensili. Per il 2013 l’obiettivo è la vendita di circa venticinque capi al giorno pari ad un fatturato di circa 120.000/150.000 euro mensili. Inoltre, nei prossimi 12 mesi tutto il team di Veitha sarà concentrato sullo sviluppo dei mercati internazionali: primo step l’Europa con Germania, Uk e nord Europa, per poi approdare, alla fine del primo anno, negli Stati Uniti e nei mercati asiatici.

V.M.: Di quanto sarà abbattuto il prezzo di vendita dei prodotti sfruttando il canale ecommerce?

I.P.: Il prezzo medio dei prodotti 100% cashmere oscilla parte dai 300 euro. I prodotti paragonabili per qualità complessiva a quelli Veitha si posizionano nella fascia più alta, fino a 600 euro. Nel caso di Veitha, attualmente il prezzo medio è inferiore a 200 euro. Per gli accessori, le pashmine presenti sul sito hanno un costo di 250 euro contro un prezzo medio del mercato tradizionale di 350 euro. Nel caso delle polo in cotone sea-island, altra fibra pregiatissima che viene utilizzata nei prodotti Veitha, è già difficile trovare prodotti integralmente realizzati con questa variante di cotone. Quando si trovano, siamo sui 400 euro. Anche in questo caso, i prodotti Veitha non superano i 200 euro.

V.M.: Ci sono novità che potete anticipare?

I.P.: Le prossime novità saranno legate al lancio della collezione Autunno/Inverno. Manterremo il focus produttivo sulla lavorazione del cashmere, nostra originale passione. Continueremo a conservare un approccio fortemente legate a linee essenziali, offrendo ai nostri clienti una più ampia scelta di prodotti sempre di altissima qualità e ricercatezza. Oltre a questi, vorremmo proporre alcuni accessori che permettano di ampliare quella che potremmo definire l’esperienza del cashmere, con prodotti più particolari (in tal senso sono allo studio borse ma anche essenze per la casa).

Fonte: VM-Mag

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: