Home > Gossip, Star Style > Chiara Ferragni, fashion blogger famosa o prodotto mediatico…

Chiara Ferragni, fashion blogger famosa o prodotto mediatico…

Chi é secondo voi Chiara Ferragni? Pensate che una qualunque fashion blogger che si rispetti possa aver fomentato tutta questa assurda celebrità virtuale? Non credo che esistano tante ragazze impazzite che, avendo possibilità di mostrare un corpo in antagonismo con i tempi, una mente brillante e sbarazzina e una costanza nel voler dare adito alle continue frequentazioni, possano indirizzare se stesse verso bagliori di notorietà così eclatanti… Non credo inoltre che l’80% delle fashion bloggerds possano permettersi uno stile di vita al di sopra delle righe… Chiara Ferragni é chiaramente un prodotto celebrativo tutto italiano creato a tavolino per dare spazio a nuove forme di visibilità e quella della rete attualmente é un canale estremamente importante per farsi conoscere. Esempi: Paris Hilton, Tamara Ecclestone, la stessa Elisabetta Canalis… e potrei andara avanti a lungo…

Chiara Ferragni é una grande invenzione mediatica e tutta questa banale divulgazione bloggettara é soltanto un modo sistematico per alimentarne la celebrità… quindi più se ne parla e più elevati saranni i cachets di ingaggio per la sua immagine… Lei indubbiamente fa buon viso e cattivo gioco… chi di voi non ne approfitterebbe? Quindi amatela per l’effetto boomerang che si é creata intorno al suo volto e al suo nome… oppure odiatela per il denaro che lei guadagna e voi no! Tutto qui!

Marius Creati

Categories: Gossip, Star Style Tags:
  1. April 16, 2012 at 8:07 pm

    Odiarla per il denaro che guadagna è una sciocchezza, lei ha saputo e voluto vendersi ed è riuscita a conquistare stipendi a 4 zeri, non tutti sono disposti a concedersi al 100% sul web per un cachet da paura. La si può “odiare”, virgolettato perché odio è una parola grossa, per l’arroganza e la superiorità con cui si pone al prossimo, ma se è fatta così è un problema suo e di chi sceglie di lavorare con lei, persone che credono che “nel bene o nel male, l’importante è che se ne parli”.

  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: