Elisa Sednaoui, testimonial in occasione del 140 ° anniversario di Albini 1876

September 29, 2016 Leave a comment

In occasione del 140 ° anniversario di Albini 1876, la famiglia Albini ha scelto come madrina la modella e attrice Elisa Sednaoui. La collaborazione tra Elisa e Albini nasce dal desiderio comune di diffondere principi di responsabilità sociale e dal loro amore per l’Egitto, territorio in cui nasce il cotone più prezioso e dove Albini ha una propria coltivazione. Elisa Sednaoui è stata scelta per la sua affinità con il mondo della moda e per il suo legame con l’Egitto, ma anche per i suoi grandi valori, sinonimo di una bellezza che va ben al di là della pura estetica.

La campagna fotografica lanciata da Albini 1876 in occasione dell’anniversario vede protagonista la bellissima Elisa avvolta dai migliori tessuti Albini. Tessuti per camicie che seducono e conquistano fin dal primo tocco: ogni fibra testimonia la ricerca costante delle materie prime migliori, la sensibilità nell’impiego di soluzioni ecosostenibili e l’accurato approccio artigianale sempre abbinato alle tecnologie di ultima generazione che garantisce un tessuto di altissima qualità e ad alto contenuto tecnico-manifatturiero. Un cotone compatto perfettamente costruito e privo di imperfezioni che resiste al passare del tempo, migliorando di continuo, lavaggio dopo lavaggio. Un cotone sensuale, estremamente liscio e morbido, che affascina il tatto per la sua mano setosa e la vista con i suoi colori brillanti. Guarda il video dello shooting.

Nata da padre egiziano e madre italiana, nelle origini di Elisa Sednaoui e della sua famiglia c’è, tra l’altro, proprio il commercio dei tessuti. Molto più che una similitudine, una naturale e profonda condivisione di principi etici, a partire dall’importanza della creatività come diritto umano. La top model è oggi infatti soprattutto imprenditrice sociale e dedica la maggior parte del suo tempo alla Fondazione Elisa Sednaoui, che ha una sede a Luxor e che – proprio in questi giorni – sta aprendo la sede italiana a Bra, città di origine della famiglia materna di Elisa.

Il progetto della ESF – sostenuto e condiviso anche dalla famiglia Albini – è quello di organizzare e mettere a punto programmi educativi destinati a stimolare la creatività dei bambini e mira a diffondere l’educazione attraverso lo sviluppo dell’arte, per dare ai giovani la possibilità di realizzare i propri sogni spronando la loro apertura mentale.

Yasmin Le Bon e Amber Le Bon, nuove testimonial per la campagna Sisley AI 2016

September 23, 2016 Leave a comment

Due generazioni, moda e musica nel DNA: madre e figlia interpretano la nuova campagna Sisley AI 2016 con lo stile contemporaneo di una femminilità forte e indipendente.

Chiara Ferragni, pleased to collaborate with Ladurée Paris

September 23, 2016 Leave a comment

“Ladurée really was love at first sight! From the very first time, I fell in love with their macarons. I couldn’t be more proud when the idea of a special macaron and box came about to celebrate the re-launch of TheBlondeSalad.com. What could be a better recipe than mixing fashion and food?”
– CHIARA FERRAGNI 

CHIARA FERRAGNI creates a special macaron box decorated with her signature wink.

Madonna, piacevolmente colpita dal folklore pugliese

July 30, 2016 Leave a comment

madonna

La Puglia ha fatto perdere la testa alla regina del pop, che l’ha scelta come meta per le vacanze. Madonna è diventata una grande appassionata di pizzica!

L’Italia vanta località bellissime, molto spesso poco conosciute all’estero.

Fortunatamente, però, il turismo Made in Italy – anche di nicchia – sta gradualmente prendendo piede, specialmente tra le star. La Puglia, in particolar modo, è diventata una delle mete preferite dalle celebrities.

Lo dimostra Madonna, in questi giorni in vacanza in terra pugliese per prendere parte al matrimonio di un’amica.

La diva del pop soggiorna a Borgo Egnazia, un resort extralusso di Savelletri che sembra averla letteralmente incantata. Dopo essere stata a Fasano, a Lecce ed essersi goduta una cena deliziosa tra i trulli di Alberobello, Lady Ciccone sta continuando il suo tour e non potrebbe esserne più felice.

Oltre alla cucina, Madonna è rimasta piacevolmente colpita dal folklore pugliese, specialmente per quel che compete la musica.

“Adoro la musica di Puglia”, scrive la regina del pop su Instagram postando un video in cui si sentono dei suonatori di pizzica.

Il ritmo travolgente della pizzica e della taranta ha rapito il cuore di Madonna, che in un’ulteriore clip condivisa sui social si scatena agitando il tipico fazzoletto rosso delle danzatrici pugliesi. La didascalia “Girl Gone Wild In The Masseria” è un chiaro riferimento ad una delle sue canzoni più conosciute, Girl Gone Wild.

Fonte: Mondo Fox

 

Categories: Gossip Tags:

The Floating Piers, passeggiata VIP sulla passerella di Christo

June 25, 2016 Leave a comment

The-Floating-Piers-Christo-Lago-dIseo-10-691x420

Diversi anche i personaggi italiani che hanno fatto tappa finora: Luciana Littizzetto, Giacomo Poretti, Antonella Clerici e, nella notte tra domenica e lunedì, Mario Balotelli

In pochi li hanno visti di persona, ma in tanti confermano la loro presenza. Oltre alla numerosa gente comune e ai personaggi famosi italiani (ultima fra tutti Antonella Clerici, martedì 21 giugno) sarebbero diversi i vip internazionali che in questi primi giorni di apertura hanno già visitato The Floating Piers, l’opera realizzata dall’artista bulgaro Christo sul lago d’Iseo. Tra quelli che diversi commercianti della zona giurano di aver visto, o comunque dicono che sono certi aver fatto tappa, spuntano tre nomi del calibro di Johnny Depp, Madonna, Brad Pitt.

C’è anche chi è arrivato a ipotizzare che la chiusura notturna parziale dell’opera dalle 21 di martedì alle 7 di mercoledì, ufficialmente per la manutenzione del telo fra la frazione di Peschiera (Monte Isola) e i collegamenti con l’isola di San Paolo, sia stata fatta anche per consentire una visita tranquilla della passerella a uno o più vip. Tutto in gran segreto, lontano da occhi indiscreti, e senza annunci in anteprima come ha voluto Christo.

Brad Pitt, tra l’altro, pare sia ospite da un privato in una lussuosa villa della zona e sarebbe stato notato anche fare shopping per le strade di Iseo. E tra i nomi grossi spunta persino quello di Michelle Obama, moglie del presidente degli Stati Uniti, possibile visitatrice dell’opera.

Ma ci sono anche diversi volti famosi di casa nostra che hanno camminato sul lago e che si sono anche fatti immortalare da curiosi e paparazzi. Come Luciana Littizzetto, Giacomo Poretti, Antonella Clerici e, nella notte tra domenica e lunedì, anche Mario Balotelli. Gerry Scotti ha invece annunciato in televisione che intende fare tappa sulla Passerella, dove nei prossimi giorni sfileranno sicuramente altri grossi nomi.

Fonte: Bergamo News

 

Anton Yelchin, possibile decesso per difetto della sua auto

June 21, 2016 Leave a comment

Anton Yelchin-w900-h900

Anton Yelchin è morto per un difetto della sua auto?

L’attore è stato schiacciato dalla sua auto lasciata in folle col motore acceso: potrebbe avere a che fare un problema noto anche a Jeep, la casa produttrice di FCA

FCA, la società automobilistica di cui fanno parte Fiat e Chrysler e che possiede il marchio Jeep, ha detto che aprirà un’indagine interna sulle circostanze della morte dell’attore Anton Yelchin per capire se possa essere stata causata da un difetto dell’auto che l’ha investito accidentalmente. Anton Yelchin, che aveva 27 anni ed era famoso soprattutto per aver interpretato Chekov nei nuovi film di Star Trek, è morto domenica 19 giugno per asfissia dopo che la sua auto, una Jeep Grand Cherokee, lo ha accidentalmente investito schiacciandolo contro un muro dopo essere stata lasciata in folle e con il motore acceso sul vialetto della sua casa di Los Angeles. Lo scorso aprile FCA aveva richiamato più di un milione di automobili e SUV in tutto il mondo per via di un problema che ne causava il movimento anche dopo che il guidatore era uscito dall’auto. Sulla morte di Yelchin è in corso un’indagine della polizia di Los Angeles.

Ad aprile FCA aveva spiegato di aver avviato il richiamo di diverse migliaia di automobili, tra cui anche alcune Jeep Grand Cherokee prodotte tra il 2014 e il 2015, dopo che erano stati segnalati circa 700 incidenti in cui il guidatore era sceso dall’auto senza metterla in modalità “parcheggio” e lasciandola quindi libera di muoversi. Nelle automobili con cambio automatico la modalità “parcheggio” equivale ad avere una marcia inserita: non impostarla correttamente equivale di fatto a lasciare un’auto in folle.

Il richiamo è stato avviato dopo un sollecito della National Highway Traffic Safety Administration, un’agenzia americana per la sicurezza stradale, secondo cui la leva del cambio con cui erano equipaggiati alcuni modelli di auto di FCA non era sufficientemente chiara e facile da utilizzare e poteva causare incidenti. La leva del cambio di una Grand Cherokee, per esempio, somiglia più a un joystick per videogame: si muove solo avanti e indietro ritornando da sola al centro e richiede diverse combinazioni di movimenti per selezionare diverse marce o impostazioni di guida. Questo video di spiegazione del funzionamento del cambio mostra anche la sua complessità.

FCA, ad aprile, aveva detto di aver intenzione di aggiornare i software di tutte le auto coinvolte in modo da prevenire ogni movimento del veicolo in certe situazioni anche in presenza di errori nell’uso del cambio. Tra le situazioni in cui più frequentemente si sono verificati incidente ci sono quelle in cui l’autista lascia l’auto in sosta con il motore acceso credendo di aver inserito la modalità “parcheggio” e quelle in cui l’autista lascia inavvertitamente l’auto con il motore ancora acceso dopo aver provato a spegnerlo (nelle auto moderne spesso lo spegnimento del motore si effettua premendo un pulsante ed è possibile che, per diverse circostanze, non avvenga immediatamente o alla prima pressione del pulsante).

Il richiamo, tuttavia, non comincerà prima di luglio o agosto e nel frattempo la National Highway Traffic Safety Administration aveva inviato una lettera a tutti i possessori dei modelli coinvolti invitandoli ad assicurarsi ogni volta di aver parcheggiato l’auto nel modo giusto con cautela. Eric Mayne, portavoce di FCA, ha detto che le circostanze della morte di Yelchin verranno indagate ma che “al momento è troppo presto per trarre conclusioni”.

Fonte: Il Post

Categories: Gossip Tags: , , , ,

Christophe Guillarmé, 69th Cannes Film Festival featuring celebs

June 2, 2016 Leave a comment

Guillarme_69e_Festival_de_Cannes_tapis_rouge

During the 69th Cannes Film Festival designer Christophe Guillarmé had the pleasure to style among the glamorous celebs for the red carpet Paris HiltonLady Victoria HerveyChristina PitanguyHofit GolanCamilla KerslakeFagun ThakrarAïda TouihriSarah BarzykHéloïse MartinLaurence RoustandjeeÉléonore BoccaraCandice Pascal 
All have worn his gowns and dresses accessorized with Carmen Steffens shoes and clutches, Neuhaus High Jewelry and Elsa Lee Paris Jewelry, hair by Eros Giuliani and make up by Make Up For Ever.