Robin Williams, svelata causa di morte del celebre attore

August 11, 2021 Leave a comment

La causa della morte di Robin Williams è avvolta nel mistero ma è la moglie dell’attore a svelare la verità.

O capitano, mio capitano” è una delle più celebri frasi del cinema americano, pronunciate dal professor Keating nel film L’Attimo Fuggente (1989). Robin Williams interpretò questo personaggio divinamente, facendolo entrare nel cuore di intere generazioni e nella storia dello spettacolo. Come dimenticare poi le sue performance incredibili e la sua unica comicità in Mrs. Doubtfire. Williams era uno di quegli attori la cui originalità e peculiarità non incontrano limiti, di quelle a cui neanche la montagna di Oscar e Golden Globe ricevuti può rendere omaggio.

Robin Williams: il giorno della morte

Robin Williams fu uno degli attori più conosciuti del nostro secolo. Saremmo banali nel dire che un attore così, conosciuto e amato in tutto il mondo, non poteva fare una fine troppo ordinaria con tale carriera alle spalle.

Il 14 agosto del 2014 Robin Williams, all’età di 63 anni, viene ritrovato morto nella sua casa a Paradise Cay in California. A trovarlo la sua assistente e subito la chiamata al 911. L’attore giaceva asfissiato in camera da letto, con una cintura intorno alla gola ben agganciata in mezzo alla porta dell’armadio e insieme ad alcuni tagli sui polsi provocati da un coltello trovato lì vicino, con chiare tracce di sangue sopra.

Una scena da film, ma questa volta per Robin non c’era nessun ciak in coda, era tutto vero. Il primo a diffondere l’ipotesi di morte per asfissia da impiccagione fu lo sceriffo di Marin Country, ma il suicidio parve a tutti lampante.

Sono tante le storie di attori, cantanti, musicisti la cui morte è stata così scenica. Basti pensare alla cantante Whitney Houston, trovata morta in una vasca da bagno a Beverly Hills, o al mistero che avvolge la scomparsa di Michael Jackson. 

Ma tra tutto ciò che si è detto e raccontato, cosa ha spinto davvero Robin ad uccidersi?

Robin Williams: la malattia

Subito l’autopsia non rivela tracce nel sangue né di alcol né di droga, e ciò può essere sorprendente in quanto l’attore aveva dichiarato di star combattendo da anni contro la dipendenza da alcolismo e inoltre di aver fatto uso, in passato, di sostanze stupefacenti. Ad essere più precisi, Williams stava appunto affrontando un secondo percorso di riabilitazione per disintossicarsi dall’alcol al momento della morte. Le uniche tracce trovate sono state quelle di alcuni farmaci, indispensabili per tenere sotto controllo la sua malattia, l’attore infatti era affetto da qualche tempo dal morbo di Parkinson. Molto interessante è sapere come visse Robin Williams gli ultimi giorni prima del presunto suicidio.

C’è di più, nella prima intervista post mortem Susan Schneider, terza e allora attuale moglie del grande attore, ha dichiarato che l’uomo soffriva di un’altra patologia, sempre correlata al Parkinson: la demenza da corpi di Lewy. Questo tipo di demenza ha una grande varietà di sintomi: non solo insonniae costipazione, ma anche rigidità muscolare, ansia, depressione e allucinazioni. Robin, diceva Susan, era perfettamente cosciente di essere malato e del peggioramento contro cui stavano andando il suo corpo e la sua mente. Semplicemente, ad un certo punto, non è più riuscito a convivere con questo mostro malvagio che ormai andava quotidianamente a trovarlo. “Vorrei poter riavviare il mio cervello”, diceva.

Le ultime parole delle moglie dell’attore

Susan, la moglie di Robin Williams rivela, per non alimentare notizie false sul marito: è stata la malattia ad uccidere Robin, non la depressione. L’attore infatti cercava comunque di conservare quello spirito che lo ha sempre contraddistinto, e anche se la sera prima della morte sembrava tranquillo e rilassato, l’aumentare delle allucinazioni lo ha probabilmente portato ad un punto di rottura, preferendo una morte veloce ad una vita passata nel terrore e nell’incubo quotidiano. Alla domanda di quale fosse il film di Robin che preferiva, Susan risponde: “Robin l’essere umano, il miglior film che io abbia mai visto“.

Fonte: Notizie.it

Naomi Campbell, annuncio arrivo della sua prima figlia

May 19, 2021 Leave a comment

La supermodella presenta al mondo il suo ‘piccolo angelo’ con una tenera foto postata su Instagram

A quasi 51 anni (li compie tra pochi giorni, il 22 maggio), la super top model Naomi Campbell è diventata mamma per la prima volta.

Lo ha annunciato con un post sul suo profilo social, in cui si vede la sua mano accogliere due piedini. Accompagna la tenera immagine una didascalia in cui Naomi scrive: “Una piccola, splendida benedizione mi ha scelto per essere sua madre. Sono così onorata di accogliere quest’anima gentile nella mia vita, non ci sono parole per descrivere il legame eterno che ora condivido con te, mio angelo. Non c’è amore più grande”.

Una mamma già innamoratissima della sua piccola, di cui non rivela il nome. Nessuna informazione è trapelata circa la nascita. Certamente il suo è un annuncio inaspettato: il post raccoglie in pochi minuti centinaia di migliaia di cuori e quasi tredicimila commenti, tra cui quelli di personalità del mondo della moda come gli stilisti Marc Jacobs e Kim Jones, e le colleghe Eva Herzigova e Mariacarla Boscono.

La madre della top model, anche lei modella, affida ai social un tenero messaggio d’amore: “Congratulazioni a mia figlia Naomi per la nascita di sua figlia, sono emozionatissima, ho atteso a lungo di diventare nonna”, scrive emozionata Valerie Morris-Campbell. A cui Naomi risponde “Ti amiamo mamma”.

La maternità arriva alla soglia dei 51 anni, ma da tempo la regina delle top aveva covato il desiderio di avere un figlio, e lo aveva confessato in diverse interviste. In una in particolare, pubblicata sull’Evening Standard nel 2017, aveva detto “Penso in continuazione ad avere bambini. Ma adesso grazie alla scienza penso di poterlo fare quando voglio”. Quando le chiesero se avrebbe preferito avere un figlio biologico piuttosto che adottare era stata vaga “Forse, chissà”.

di Giulia Mattioli

Fonte: Repubblica

Categories: Gossip

Merry Christmas & Happy New Year 2020

December 24, 2019 Leave a comment

Happy Holidays 2020-fontAnglican Text2

Merry Christmas & Happy New Year 2020

Stella McCartney x Taylor Swif, capsule in arrivo con l’album Lover

August 29, 2019 Leave a comment

stellataylor

T-shirt, felpe e borse ecosostenibili con i testi delle canzoni della cantante

Un incontro tra due artiste, due donne, due mondi. L’occasione è l’uscita del settimo album di Taylor Swift dal titolo “Lover”. La cantante americana pluripremiata si affida al talento della designer british Stella McCartney per una collaborazione unica. 

Lover, amanti o colui/lei che ama. E in questa collaborazione coloratissima Taylor e Stella hanno messo davvero tutto ciò che amano, in una celebrazione di felicità, divertimento e amicizia.

Quali pezzi saranno in vendita?

La capsule collection è nata proprio ascoltando e creando l’album lover e include vintage graffiti, maglie con le band, memorabilia nostalgici e ovviamente estratti dei testi di Taylor Swift. Non manca il gatto di Taylor, i veri fan lo sanno è un vero protagonista, il mitico Benjamin Button.

La collab Stella x Taylor Swift si traduce in capi in cotone organico, come maglie in edizione limitatissima, felpe,  jackets, borse e in pieno spirito Stella, una bottiglia per l’acqua riutilizzabile. Alcuni pezzi nello specifico saranno venduti in speciali location, ma per ogni dettaglio e video davvero speciali in arrivo, state sintonizzati sui canali social di Stella McCartney e Taylor Swift. 

Fonte: Amica

Madonna, pizza al bar per il suo 61esimo compleanno

August 20, 2019 Leave a comment

Lo chef star Francesco Panella ha curato il catering per il compleanno della popstar a New York. Nessun fidanzato al party con 180 amici

Compleanno al bar

Per il suo 61esimo compleanno Madonna ha scelto il bar più sexy di Manhattan, almeno così si autodefinisce «Madame X», il bar sulla Houston, dove la popstar ha festeggiato con 180 amici venerdì 16 agosto. La scelta non è casuale: il bar, tutto nei toni del nero e del rosso, si chiama proprio come l’ultimo album, quattordicesimo della carriera, e l’omonimo tour di Madonna. Nessun masseria pugliese o riad marocchino stavolta per la cantante italo- americana, ma un luogo newyorchese, la città che lei stessa ha definito il luogo dove tutto accade. Aveva appena 18 anni quando arrivata dal Michigan con pochi dollari in tasca per tentare la fortuna a New York, chiese al tassista di portarla al centro del mondo e lui la condusse a Times Square.

Pizza e cacio-pepe

Per il catering Madonna ha chiesto all’amico Francesco Panella, chef e proprietario del migliore ristorante italiano a New York, l’Antica Pesa, e star televisiva con i programmi Little Big Italy e Brooklyn Man. «Ci conosciamo da quando lei è venuta per la prima volta nel mio ristorante a Roma con la figlia Lourdes e da allora è nato un rapporto di fiducia che è proseguito nel tempo: Madonna è super professionale, direi quasi maniacale, e quando sa di potersi affidare a una persona dà fiducia piena», racconta Panella, 50 anni, definito dalNew York Times il nuovo volto della ristorazione made in Italy a New York. A sorpresa nessun menu vegano o kosher, ma tipicamente italiano. «Tartare di tonno, pizza, polenta fritta con salsa al formaggio, patate fritte al cacio e pepe e insalata alla vignarola, a base di fave, carciofi e piselli».

La torta (senza candeline)

Al dolce ha pensato sempre Panella, che ha realizzato per la popstar una torta celebrativa dell’Italia, con la scritta Italians Do It Better, come la celebre maglietta indossata da Madonna nel video Papa don’t Preach. «Quando l’ha vista si è messa a ridere», racconta lo chef, che svela un dettaglio curioso: «Non abbiamo messo candeline sulla torta e non perché come tanti insinuano che Madonna soffra per gli anni che passano: per lei quella di venerdì non era una festa di compleanno, ma un’ occasione per stare con gli amici più cari».

Gli ospiti

Nessun fidanzato, le figlie adottive più piccole (Mercy, Stelle e Estere) e l’immancabile Lourdes Maria, sempre al fianco della mamma, e il figlio Rocco assente: con questo parterre Madonna ha accolto i 180 ospiti, molti famosi, ma irriconoscibili per il dress-code della serata, «a metà strada tra il clergy e il militare», racconta Panella. «Tutti indossavano maschere bellissime e il locale aveva luci basse, in stile burlesque: impossibile riconoscere qualsiasi persona«. L’invito era per le 22.30 e l’ultimo ospite se ne è andato alle 3 di notte. «Un party molto divertente: Madonna non ha fatto nessun discorso ma ha ballato tutta la sera». La musica? Un mix di suoi brani e altre hit.

Nessun capriccio

Nessuna richiesta particolare dalla popstar, che nonostante curi l’alimentazione in modo molto attento e sia una fanatica dello sport, per una sera si è lasciata andare con patatine e pizza alla Roscioli, la pizza al taglio romana per antonomasia. Per Madonna solo un occhio di riguardo ai cocktail, che non ama particolarmente. «Generalmente non beve – dice l’amico-chef-: ha compiuto 61 anni ma sembrava che ne festeggiasse 31. È in una forma fisica straordinaria».

Lo chef italiano

Francesco Panella, romano, 50 anni, nel 2012 ha aperto nel quartiere di Williamsburg a New York il ristorante L’Antica Pesa, gemello di quello romano, che è diventato il riferimento di molte celebrities, tra cui Madonna. Adesso è diventato anche responsabile della gestione gastronomica dei Moxy Hotels e ha inaugurato all’interno di quello di Chelsea il ristorante italiano Feroce, già amato da Leonardo DiCaprio e Russell Crowe. Nella foto Panella, a destra, con George Clooney.

L’incontro con Madonna

Madonna all’uscita del ristorante romano. La popstar è stata conquistata da un piatto classico dell’Antica Pesa, gli spaghetti cacio e pepe. « Da allora, ogni volta che mi chiede di curare per lei un catering, non dimentica mai di metterli in lista: la cosa che Madonna ama più di tutte è far divertire e star bene gli amici che lei invita».

Fonte: Corriere Della Sera

Categories: Gossip Tags: ,

Chiara Ferragni, influencer della maison di alta pelletteria Lancel

July 18, 2019 Leave a comment

Chiara Ferragni_Lancel

CHIARA FERRAGNI E LANCEL PER LA PRIMA VOLTA INSIEME

Pochi mesi dopo l’inaugurazione dello showroom a Milano, nella centralissima piazza San Babila, la storica maison francese Lancel prepara il lancio delle nuove collezioni in Italia in grande stile: Chiara Ferragni, nominata da ForbesFashion influencer numero 1 al mondo’’, ha scelto di indossare una borsa Lancel durante il suo ultimo viaggio a Tokyo dov’è stata la scorsa settimana per un impegno di lavoro.

La borsa Ninon, modello di punta di Lancel, in un estivissimo color giallo limone, appare in una foto postata lo scorso 12 luglio da Chiara Ferragni e in diverse altre storie in cui l’imprenditrice racconta alcuni momenti liberi.

Lancel è una maison di alta pelletteria fondata a Parigi nel 1876, un’icona dello stile francese amata dalle dive e dalle donne comuni, da quando Angèle e Alphonse Lancel aprirono in Passage des Petites-Écuries quello che oggi chiameremmo un concept store di assoluta tendenza. L’atmosfera frizzante della Belle Époque parigina ne decretò l’immediato successo presso una clientela cosmopolita e affluente. L’essenza del brand era già definita: la qualità della lavorazione della pelle, l’attenzione al dettaglio, la chiarezza delle linee strutturate, il perfetto equilibrio tra utile e futile, tra funzionale e frivolo.

Nel 1929 Lancel aprì la boutique in Place de l’Opéra che negli anni diventò una vera e propria istituzione per i parigini attraendo le stelle dello spettacolo degli Anni Trenta.

Negli Anni Settanta fu Salvador Dalí ad innamorarsi di Lancel e, come regalo speciale per Gala, sua moglie e musa, fece realizzare una borsa Lancel sulla quale aveva fatto serigrafare il Daligramma, l’alfabeto segreto d’amore con il quale il pittore surrealista spagnolo comunicava con la sua amata.

Lancel è tuttora al numero 8 di Place de l’Opéra e anche le stelle di oggi amano e indossano le sue borse delle quali apprezzano la creatività assolutamente originale che deriva dal dialogo costante tra la più raffinata artigianalità e il meraviglioso mondo di un archivio con oltre 140 anni di storia.

Lancel Ninon

Categories: Star Style Tags: ,

Tiziano Ferro, doppia celebrazione per il matrimonio con Victor Allen

July 17, 2019 Leave a comment

Tiziano Ferro Victor Allen

Tiziano Ferro ha detto “sì” a Victor Allen: la coppia ha scelto di celebrare l’unione una prima volta a Los Angeles in segreto e una seconda volta a Sabaudia.

Tiziano Ferro ha raccontato nel corso di un’intervista a Vanity Fair le sue nozze – finora tenute top secret – con l’americano Victor Allen, 54 anni, suo compagno da 3. Le nozze sono state celebrate lo scorso 25 giugno a Los Angeles, e poi di nuovo a Sabaudia il 13 luglio scorso con una cerimonia per pochi intimi. La proposta di nozze era giunta inaspettata il giorno del compleanno del cantante, lo scorso 21 febbraio: “Ho perso totalmente il controllo di me stesso. Ricordo solo le mie spalle che sobbalzano: ho pianto per venti minuti senza riuscire a dire una parola”, ha raccontato Ferro a Vanity Fair, condividendo il suo primo scatto da uomo sposato su Instagram.

Tiziano Ferro e Victor Allen si sono sposati Con estremo entusiasmo Tiziano Ferro ha annunciato di essere convolato a nozze: lo ha raccontato a Vanity Fair, la stessa rivista a cui nel 2010 fece il suo coming out. Le nozze tra lui e l’imprenditore 54enne si sono tenute una prima volta a Los Angeles lo scorso 25 giugno, e poi di nuovo a Sabaudia per amici e familiari italiani: per l’occasione la coppia ha scelto due completi (grigio e blu, invertiti alle due cerimonie) e poi le fedi, con al loro interno riportate le due date delle nozze (quella della cerimonia italiana per Victor e quella del matrimonio americano per il cantante). La proposta di nozze è giunta inaspettata, con un romantico messaggio su delle tazzine da caffè e un pacchettino di Tiffany: “Mi chiede se gli faccio quello che lui chiama il “novio coffee”, una bevanda di mia invenzione (…) Una cosa imbevibile che piace solo a lui. (…) Lui intanto mi dice: “Ho preso due tazze, le ho fatte incidere” (…) ne prendo una su cui c’è scritto “amore” in italiano. Lui: “Guarda anche l’altra”. La prendo in mano e comincio a leggere, è in italiano, c’è scritto: vuoi sposar…“ Presto un figlio insieme Il cantante non ha mai tenuto nascosto di desiderare presto un bambino, e sembra che adesso che anche Victor sarebbe pronto, i due possano finalmente decidere di consacrare il loro sogno d’amore: “Victor era spaventato all’idea. Poi però mi ha detto: Per te e con te per la prima volta nella mia vita, sarei pronto a diventare genitore.” I fan del cantante di Rosso Relativo su Instagram hanno accolto con gioia la novità e in tanti sono in attesa di conoscere i dettagli sulle sua nozze!

Fonte: Donna Glamour

Categories: Gossip Tags: ,

Britney Spears, lettera rivelazione a tutela delle sua libertà

June 8, 2019 Leave a comment

britney_spears

Britney Spears: “Sono stata manipolata e mi sono state raccontate menzogne”

Una lettera arrivata al Daily Mail da una fonte anonima tra il 2009 e il 2010 e oggi pubblicata. Si tratta di un racconto su Britney Spears e i suoi anni difficili, fatto dalla stessa popstar ma in terza persona

Una lettera arrivata al Daily Mail da una fonte anonima tra il 2009 e il 2010 e oggi pubblicata. Si tratta di un racconto su Britney Spears e i suoi anni difficili, fatto dalla stessa popstar ma in terza persona: “Le sono state raccontate menzogne ed è stata manipolata. I suoi figli sono stati portati via e lei ha perso il controllo che qualsiasi madre dovrebbe avere in certe circostanze”, si legge. E ancora, “non ha avuto la possibilità di dire la sua e di essere ascoltata“. Il padre l’avrebbe costretta a prendere farmaci. La lettera continua con lo sviluppo dei fatti che hanno portato la popstar al ricovero in una casa di cura per malattie mentali e aggiunge che “le persone che controllano la sua vita hanno guadagnato 3 milioni di dollari in un anno“. La cantante fa riferimento alla faida che da anni vede contrapporti suo padre (che è amministratore unico dei suoi beni) e sua madre che vorrebbe non essere esclusa dalla vita (e dal patrimonio?) della figlia.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Categories: Gossip Tags:

Madonna, “ritratto sessista, mi sono sentita stuprata”, si scaglia contro il NYT

June 8, 2019 Leave a comment

MADONNA

In un lungo post su Instagram la cantante protesta per l’articolo intitolato “Madonna a 60 anni”: “La mia età non sarebbe mai stata menzionata se fossi stato un uomo”

Madonna sostiene di essersi sentita “stuprata” nel profilo che le ha dedicato il New York Times bollato come “uno dei padri fondatori del patriarcato”. In un lungo post su Instagram, la cantante si scaglia contro il quotidiano per l’articolo intitolato “Madonna a 60 anni”, proprio perché focalizzato sulla sua età “cosa che non sarebbe mai stata menzionata – osserva – se fossi stato un uomo”.

“La giornalista che ha scritto l’articolo, ha passato ore, giorni e mesi con me ed è stata invitata in un mondo al quale molte persone non hanno accesso ma ha scelto di focalizzarsi su aspetti triviali e superficiali come l’etnia della mia controfigura o la stoffa delle mie tende, e con commenti senza fine sulla mia età”, afferma Madonna facendo riferimento a Vanessa Grigoriadis che firma l’articolo. “Mi dispiace aver passato anche solo cinque minuti con lei” ha proseguito l’artista. “Mi sono sentita stuprata. E mi permetto di usare questa analogia perché sono stata violentata all’età di 19 anni”.

Nell’intervista Madonna parla anche di molestie. “Harvey Weinstein era uno che passava sempre il segno. È successo pure quando ha lavorato con me”. I due si erano conosciuti nel 1991 sul set di Truth or Dare, docu-film su di lei prodotto da Weinstein. “Harvey aveva un modo di flirtare incredibilmente sessuale, e quando lavoravamo insieme mi stava sempre addosso. Era sposato all’epoca, e tra l’altro io non ero affatto interessata a lui”. Ha anche aggiunto: “Sapevo che faceva lo stesso a un sacco di altre donne dell’ambiente che conoscevo. Ma eravamo tutte a dire ‘Harvey si comporta in questo modo perché ha così tanto potere, ha così tanto successo e i film che produce vanno così bene’. Tutti volevano lavorare con lui, così dovevi accettare questo aspetto”. Licenziato nel 2017 dai vertici della Weinstein Company, che poi l’anno scorso ha dichiarato la bancarotta, Weinstein ha di recente raggiunto un accordo con le donne che lo hanno accusato per un risarcimento complessivo di 44 milioni di dollari. “Quando è scoppiato lo scandalo non ho esultato perché non gioisco mai delle disgrazie altrui, ma ho avuto un senso di sollievo. È un bene che chi ha abusato del suo potere per così tanto tempo sia stato messo di fronte alle sue responsabilità”.

Nell’articolo, Madonna spiega a Grigoriadis di essersi sentita stuprata anche nel 2015 quando il suo album, Rebel Heart, è stato fatto trapelare in anticipo. Nel pezzo, la giornalista indica che non le è sembrato giusto sottolineare come le donne oggi cerchino di non usare l’espressione stupro metaforicamente. Il Nyt racconta come era Madonna negli anni Ottanta, “la sua volontà di ferro” e il suo essere diventata “un modello di femminilità”. Ai giorni d’oggi la caratterizza invece come l’incarnazione di “una sessantenne che reclama il suo spazio tra gli artisti di due generazioni più giovani”.

Fonte: La Repubblica

Christian Vieri e Costanza Caracciolo, fiocco rosa per i neo genitori

November 20, 2018 Leave a comment

Christian Vieri e Costanza Caracciolo

L’ex velina di Striscia la Notizia, Costanza Caracciolo, e l’ex calciatore Bobo Vieri sono diventati genitori della loro prima figlia, Stella

È nata la figlia di Christian Vieri e Costanza Caracciolo. L’ex velina bionda di Striscia la Notizia e l’ex attaccante della Nazionale italiana di calcio, sono finalmente diventati genitori di una bellissima bambina a cui hanno dato il nome di Stella. La notizia, che ha riempito il cuore di gioia dei fan della coppia, è stata lanciata da Tabloit.it, prima ancora che i neo genitori facessero un annuncio ufficiale sui propri profili social.  Bobo Vieri e Costanza Caracciolo: genitori di Stella. Questa mattina, presso una clinica milanese, Costanza Caracciolo, ex velina di Striscia la Notizia ha dato alla luce la sua prima figlia a cui insieme al compagno ha deciso di dare il nome di Stella. Anche per l’ex capocannoniere, Christian Vieri, è la prima volta che prova l’emozione di essere diventato padre, e per questo motivo ha deciso di dedicare un lungo post, sul suo account Instagram, per informare tutti del lieto evento

Cara Coco pops, oggi è stato il giorno più bello della mia vita [..] Ora capisco l’emozione che un genitore prova quando ti mettono tra le braccia la tua piccola bambina, per questa meraviglia che la vita ci ha donato, ti sarò grato tutta la vita [..] I love you [..] Welcome Stella

Christian Vieri e Costana Caracciolo: la velina e il calciatore neo genitori Fiocco rosa in casa Christian Vieri e Costanza Caracciolo, i due neo genitori non sono riusciti a contenere la gioia del momento, tanto che proprio Vieri ha deciso di scrivere un lungo post sul suo account Instagram. I due, che stanno insieme dallo scorso 2017, a distanza di meo di un anno hanno deciso di allargare la famiglia e di mettere radici. Seppur insieme da pochissimo tempo, la conoscenza che lega Vieri alla Caracciolo è di vecchia data, basti pensare che i due si conoscono da 10 anni anche se non erano mai riusciti a ritrovarsi fino a quando non è accaduto per puro caso. Proprio l’ex calciatore, intervistato da Fuorigioco, inserto de La Gazzetta dello Sport, ha ammesso che Costanza Caracciolo è l’unica donna che è riuscito a completarlo donandogli tantissima serenità.

Fonte: Popcorn Tv